Archivio Categoria: MONDO&MONDI

LA’ DOVE PROTESTARE NON E’ UN SIMPATICO PASSATEMPO

Si diffonde, e conosce episodi tragici, la protesta delle donne iraniane. Le agenzie riferiscono della morte di Hadith Najafi, ragazza-simbolo della sollevazione grazie a un video nel quale, prima di una manifestazione, a volto scoperto, libero cioè dal velo prescritto dall’autorità politico-religiosa, si lega in una coda i capelli biondi: un gesto semplice eppure, a quelle latitudini, una sfida inaccettabile. A Teheran dicono che è […]

BANZAI: IL GIAPPONE CHIEDE AI GIOVANI DI BERE PIU’ ALCOLICI

Aveva ragione quel tizio, alla fine della serata anziché il prevedibile “ragazzi, mi sa che abbiamo bevuto troppo”, sbandierava la massima opposta, “ragazzi, il problema è che si beve troppo poco”, nonostante l’indicatore dei livelli non fosse proprio al minimo. La massima si addice perfettamente anche al pensiero delle autorità giapponesi. Le casse dello stato languono, mentre quelle di birra e degli altri alcolici si […]

NO GRAZIE, LA RUSSIA LASCIAMOLA AI RUSSI

La pubblicità è l’anima del commercio. Verrebbe da dire che è anche l’intestino del commercio, a giudicare da come certi pubblicitari interpretano la nobile arte dell’advertising. E, un pochino, si potrebbe postulare che la pubblicità sia perfino una sorta di cartina tornasole dei tempi, dei modi, dei costumi: insomma, di quel che siamo diventati. Infine, la pubblicità può diventare, se opportunamente indirizzata, una significativa arma […]

LA GRANDE FUGA DAL LAVORO

Il mondo del lavoro si sta letteralmente disintegrando, almeno per come l’abbiamo sempre pensato. Assistiamo a una vera e propria rivoluzione silenziosa di cui pochi si stanno davvero accorgendo, perché tendiamo a rispondere ai singoli episodi piuttosto che guardare al quadro generale. La domanda è molto più alta dell’offerta, cioè non si trova personale a tutti i livelli? Ci piace dire che è un momento […]

NEL SILENZIO GENERALE CI SIAMO SVENDUTI I CURDI

Una volta la chiamavano “realpolitik”. A praticarla, era gente come Otto von Bismarck, il cardinale Richelieu, il conte Cavour. E’ grazie a loro, e ad alcuni milioni di morti in guerra, se l’Europa è arrivata a essere come è oggi: una configurazione politica all’apparenza stabile, in realtà suscettibile di repentini e violenti cambiamenti. Il fatto che ormai da parecchi decenni buona parte del suo territorio […]

USA, UN ABORTO DI DIGNITA’

Era successo in Argentina, sempre a giugno, ma nel 1955: l’ennesimo golpe in quel tormentato Stato sudamericano destituì Juan Peron, costretto all’esilio prima in Paraguay poi nella Spagna del dittatore Franco. A Buenos Aires si instaurò un nuovo governo militare con a capo il generale Pedro Eugenio Aramburu, che dopo aver soppresso numerose rivolte e giustiziato 38 peronisti, pensò bene di abrogare le riforme introdotte […]

COLA A PICCO IL RISTORANTE DELLA VECCHIA HONG KONG, E PURE LA VECCHIA HONG KONG

C’è l’eco di un romanzo di Baricco, in questa storia. Una storia che potrebbe appunto intitolarsi “La leggenda del ristorante in fondo all’oceano”. In verità, si tratterebbe di pura cronaca: da qualche giorno c’è, a tutti gli effetti, un ristorante sul fondo dell’Oceano Pacifico e senza alcun dubbio si tratta di un ristorante leggendario. Per oltre quarant’anni il “Jumbo floating restaurant”, ovvero il “Ristorante galleggiante Jumbo”, è stato una […]

EUROPA INAMIDATA

L’abito fa il monaco, eccome. La forza delle immagini è più eloquente delle parole. Mi riferisco all’istantanea di Draghi, Macron e Scholz, capi delle tre principali potenze europee, che si sono messi in posa di rito con Zelensky a Kiev. Al momento ho pensato che fosse l’ucraino in visita a Bruxelles, visto il red carpet e gli abiti eleganti con giacche e cravatte dei paludati […]

DOPO TUTTO, MEGLIO ESSERE BASTARDI OCCIDENTALI CHE MEDVEDEV

C’è voluto un po’ per comprendere di che insulto dovessimo offenderci perché, sottoponendo l’originale russo al trattamento di Google Translate, le cose non erano chiare. “Bastardi e secchioni”? Oppure “Bastardi e imbranati”? Alla fine si è messo di mezzo l’esperto e ha sentenziato: “Ha detto bastardi e degenerati”. Ah, ecco: grazie. In ogni caso, nell’opinione di Dmitrij Medvedev, vice capo del Consiglio di sicurezza russo […]

INUTILE ILLUDERSI: GLI STATES POSSONO SPARARE SU TUTTO, TRANNE CHE SULLE ARMI

Sono tanti i motivi di indignazione per l’ennesima strage in una scuola negli Stati Uniti, tanti e infinitamente desolanti, perché tra qualche settimana sarà tutto uguale a prima, fino alla prossima. Lo sfiancante dibattito sul facile accesso alle armi, ad esempio, talmente sfiancante da risultare ridicolo, non se ne esce. Gli appelli dei democratici e dello stesso presidente americano sono gli stessi da decenni, accorati […]

SE LA LIBERTA’ NEGATA IN RUSSIA E’ LA CHIUSURA DI MCDONALD’S

McDonald’s lascia la Russia, definitivamente. Tutto in vendita dopo 32 anni di insediamento sorprendente, ma all’epoca perfettamente in linea con la linea di quel momento. Momento nel quale Gorbaciov compariva in uno spot di Pizza Hut, per dire. Non che le presenze di McDonald’s e Pizza Hut siano il termometro della democrazia di un Paese, ma una parte della popolazione restituisce una percezione che transita […]

KIM NON HA MISSILI PER OMICRON

A pensarci, ha proprio un nome da agente segreto: Omicron. Un nome in codice, perfetto per annullare l’identità, cancellare il passato, trasformare l’anonimato un principio di sopravvivenza. Non solo: Omicron è addirittura titolo ideale per un romanzo o un film. “Omicron, missione inverno”, “Omicron, dossier segretissimo”. Un personaggio d’avventura, insomma. Un infiltrato dietro le linee nemiche, magari un cinico doppiogiochista. L’uomo che arriva dove nessun […]