Archivio Categoria: MONDO&MONDI

PER CAPIRE COSA FARE NON DOVREBBE SERVIRE UN REFERENDUM SVIZZERO

Non è vero che tutti i referendum finiscono con la vittoria della “piazza”. E la “piazza”, sempre incline a proporsi come manifestazione fisica, ovvero visibile e tangibile, di un dissenso che si vuole per forza diffuso, predominante, in realtà spesso non rappresenta che se stessa. In Svizzera, forse per la prima volta nel mondo, la gente che ha accettato, sia pure controvoglia, vaccinazioni e restrizioni anti […]

PENG SHUAI E LE ALTRE: LA DIGNITA’ E’ FEMMINA

Pensare a Peng Shuai, la tennista che ha trovato il coraggio di denunciare per violenze sessuali l’ex vicepresidente della Cina, e sottolineo vicepresidente, e sottolineo Cina, un Metoo che come coefficiente di difficoltà surclassa quello di tante garrule solidarietà nei salotti televisivi occidentali (difatti, chi la trova più, questa povera ragazza). Pensare all’organizzazione mondiale del tennis femminile (Wta), che ha rotto in fretta con le […]

DAVANTI AL COVID SIAMO DIVERSAMENTE ITALIANI

Una recente disposizione aziendale proveniente dalla sede centrale sul peggioramento della situazione Covid in Europa mi ha acceso una lampadina. Essendo la società madre tedesca, l’allarme è scattato come diretta conseguenza della situazione dei contagi fuori controllo in Germania: l’invito fermo è un ritorno ai divieti di tante attività che si erano parzialmente allentate. Da qui la riflessione, facendo un parallelo azienda-stato, forse un tantino […]

IL COVID E LA CONTABILITA’ CIALTRONA DELL’OMS

La premessa in questo caso è quantomai doverosa: ho fatto le dosi di vaccino anticovid appena possibile, e conto di fare anche il terzo richiamo a scanso di equivoci. Ho una considerazione pessima (mi limito a questo, perché non voglio scadere nel turpiloquio) dei vari no vax e no pass, e non perdo nemmeno tempo a spiegare il perché. Detto questo, da alcune settimane continuo […]

PIANO A DIRE CHE E’ SEMPRE COLPA DELLA CINA

Strani questi cinesi, non li intrappoli mai. Ovunque li metti fanno di testa loro e vorrebbero che anche tu facessi di testa loro. E spesso riescono a farci muovere come vogliono, sarà bene riconoscerlo. Siamo abituati a vederci succubi e sotto l’influenza delle stelle e delle strisce americane, ma in realtà siamo più un’appendice delle misere quattro stelle cinesi, quelle che compaiono sulla bandiera di […]

MASCHIO, MAI PIU’ ZITTIRE UNA DONNA IN CORTE SUPREMA

Manterrupting. Adesso non incominciate a pensare male. Uno pensa, non bastava il coitus interruptus? No, non bastava affatto, ma qui il sesso e le sue pratiche non c’entrano proprio nulla, perché lady Sotomayor è il/la giudice della Corte Suprema degli Stati Uniti e ha sancito che d’ora in avanti sarà vietato a un uomo, giudice per il momento, di interrompere una donna, giudice pure lui, […]

LE TESTE DURE DELLA TIRANNIDE

I totalitarismi, per campare, devono sempre inventarsi qualche trovata pubblicitaria: saluti con la baionetta, passi dell’oca e simili amenità. Spesso e volentieri, questi tic demenziali tendono alla dimostrazione di eminenti qualità virili, quando non della virilità tout court: la sfilata degli imponenti missili balistici SS20 sulla Piazza Rossa appariva, all’occhio scanzonato dell’umorista, come un’esibizione fallica, indirizzata ai rivali americani. Insomma, io ce l’ho più grosso […]

SE IL RE PUO’ SPOSARE IL SUO FIDANZATO

Dall’Olanda mandano a dire con tanto di annuncio solenne che grazie a quel Paese l’umanità compie un grande passo in avanti: si potrà restare sul trono anche sposando una persona dello stesso sesso. E tutti quanti noi, ovviamente, dovremmo finalmente sentirci un po’ meglio, magari anche un po’ migliori. Ecco, magari sono un guastafeste, ma sinceramente non riesco ad accordarmi. Faccio anch’io un outing: vorrei […]

GIOCARE PER I RANDAGI

Si gioca il derby rumeno tra FCSB e Dinamo Bucarest in serie A, il pubblico in trepidante attesa sgrana gli occhi quando vede entrare i giocatori della Dinamo ognuno con in braccio un cane. Non è un omaggio al soprannome di quella squadra (“cani rossi”), ma – come chiarisce lo speaker – un gesto per sensibilizzare la gente sull’adozione dei randagi, contro cui in Romania […]

IL FESTINO DELLA MORTE PER SOLI NO VAX

E’ improbabile che l’invito al party sia arrivato per posta. Si sarà trattato di un passaparola, di un annuncio diffuso di bocca in bocca e, visto l’ambiente in cui è maturato, senza intralci dovuti alle mascherine chirurgiche. A Edson, un centro di quasi novemila abitanti nella regione di Alberta, in Canada, alcune persone sono finite nei letti del reparto di Terapia intensiva del vicino ospedale di Edmonton dopo aver […]

EVERGRANDE, COSA SAPERE SUL NUOVO INCUBO MONDIALE

Una gigantesca impresa di costruzioni, gigantesca quanto può esserlo un’impresa di costruzioni in Cina (due milioni di appartamenti in costruzione in 220 città), diventata poi un altrettanto gigantesco conglomerato finanziario, attivo dall’assicurativo, al previdenziale, ai media, alla finanza. Aggiungete 2 mila miliardi di Renmimbi di debito, circa 300 miliardi di dollari, 8 mila aziende fornitrici compreso l’indotto, oltre 100 mila lavoratori direttamente o indirettamente coinvolti. […]

L’AFGHANISTAN E’ QUI, OVUNQUE, SEMPRE

Ammetto di essere un vecchio maschilista retrogrado e di aver vissuto per troppi anni in quelle specie di caserme civili che sono le redazioni dei giornali. Perciò mi scuso se nel vedere le immagini di quelle donne afghane che sono scese in piazza per gridare ai talebani che non vogliono ritornare nel medioevo ho utilizzato – appunto – un’espressione classica del vecchio maschilista da caserma: […]