MA L’ITALIA E’ BORGO EGNAZIA O SAN LUCA?

Si denuncia spesso, con una ben nota figura retorica, la “distanza” che separa la politica dal Paese reale. Una distanza che per allusione si vuole cospicua, addirittura incolmabile. Nessuno però si è mai preso la briga di misurarla, questa distanza, in termini concreti, ovvero in chilometri. Per fortuna, oggi, una serie di fortuite circostanze ci consentono di colmare, se non la distanza suddetta, almeno la […]

LA RIBELLIONE DEL PROF

Vabbè, adesso però basta: altrimenti sembra davvero che ci prendiate per i fondelli. Ennesima inchiesta sul malessere dei professori, stavolta firmata da “Health behaviour in school-aged children” e dedicato ai docenti lombardi, da cui emergono i medesimi dati delle precedenti centomila inchieste sulla situazione dei docenti. Se ne conclude che gli insegnanti sono frustrati, svaccati, delusi, demotivati, eccetera eccetera eccetera. Periodicamente, arriva qualcuno, magari più […]

NON POSSIAMO SCOPRIRE LA BARBARIE DEL CAPORALATO SOLO ADESSO

Cosa si può dire ancora su Satnam Singh, lasciato morire dissanguato, senza un braccio, depositati l’uno e l’altro come rifiuti davanti a casa. Come un rifiuto impossibilitato a immaginare una seconda vita, perché i carnefici hanno anche impedito alla famiglia di chiamare i soccorsi, requisendo i telefoni. Scrivo carnefici perché questo sono i responsabili di un tale orrore. Cosa si può dire ancora sul lavoro […]

LO SCEMPIO DEGLI ITALIANI CHE PARLANO IL LATINO ANGLOSASSONE

C’è qualcuno di peggio di chi abusa delle parole inglesi quando parla in italiano? Sì, chi pronuncia all’inglese le parole latine, tipo midia per media solo per fare il figo, quello internescional. Perché la cosa buffa è questa: gli italiani che se la tirano infarciscono di english; gli americani più dotti per dimostrare la loro cultura usano espressioni latine. Spesso però non le sanno pronunciare […]

LA SCUOLA PREMIA LE ECCELLENZE ITALIANE DELL’ASSENTEISMO

Due storie che raccontano l’eccellenza italiana come meglio non si potrebbe. Entrambe hanno a che fare con la scuola, più o meno, e anche se solo parzialmente smentiscono il declino dei nostri istituti educativi, sono la fotografia di un Paese straordinario. Un Paese straordinario e coordinato, nel quale ogni ingranaggio è perfettamente sincronizzato con gli altri, decretando un successo incontestabile, anzi due, con l’ulteriore plauso […]

LE LETTURE RITARDATE DI SPALLETTI

Bisogna sinceramente sperare che Spalletti non mangi come parla, perchè in caso contrario i suoi valori farebbero tremare i polsi, colesterolo glicemia trigliceridi e tutto quell’armamentario lì. La Treccani, che già ospita e nobilita termini usciti dal calcio, come sacchismo e sarrismo ad esempio, dovrebbe quanto prima promuovere lo spallettese, che non è un sistema di gioco, ma una nuova lingua, sottolingua dell’italiano, di cui […]

AVVISO AGLI ITALIANI: NON ERA L’ALBANIA

Il portiere della Spagna? Come il pendolare alla fermata del pullman quando non l’hanno avvisato che c’è lo sciopero. Il portiere nostro, Donnarumma? Come il taxista quando c’è lo sciopero dei pullman, una chiamata via l’altra. Quanto a Spalletti, sta cercando nel suo impareggiabile vocabolirio, un po’ vocabolario e un po’ delirio, le metafore di ultimissima generazione per spiegare la più umiliante delle sconfitte. Riuscirà […]

L’ITALIA GIOCA AL CIMITADIO (UN PO’ CIMITERO E UN PO’ STADIO)

Una delle storie più incredibili legate a un cimitero è – secondo me – quella raccontata in un bellissimo documentario (“Salvate Sad Hill”) e riporta l’ultima scena di uno dei tanti capolavori di Sergio Leone, “Il buono, il brutto e il cattivo”. I tre protagonisti (Clint Eastwood, Lee Van Cleef e lo straordinario Eli Wallach) cercano un malloppo tra 4000 tombe finte, dove ovviamente non […]

BISOGNO D’AMORE, MA NON A TUTTI I COSTI

Qualsiasi essere umano cerca amore quando entra in contatto con un altro essere umano. Ogni persona cerca altre persone perché ha bisogno di cure, affetto, premure. Avviene sin dai primi giorni di vita: accanto ai bisogni fisiologici primari abbiamo bisogno di attenzioni, parole, contatto affinché la crescita sia sana. I due bisogni primari sono affetto e stima. Abbiamo bisogno di sentirci voluti bene ed apprezzati […]

DOVE STRAUSS E SCHUBERT FANNO DA SFOLLAGENTE CONTRO I TEPPISTI

Chi tra voi non può vantare – almeno in stato di sobrietà – un’approfondita conoscenza della geografia finlandese, sarà sorpreso nell’apprendere che a poca distanza dalla capitale Helsinki sorge una città dal nome curioso: Espoo. Chi scrive, non proprio un erudito in fatto di cose finlandesi, ha appreso dell’esistenza di Espoo solo da poco, e in virtù di una curiosa notizia riportata da mezzi d’informazione […]

E’ ORA DI DIRE LA VERITA’ SULLA DC, CON UN PO’ DI RIMPIANTO

Esiste una specie di sottoprodotto della storia: una substoria, semplificata, stupidizzata, talora anagrammata, che pare dominare i cataloghi delle case editrici e, soprattutto, l’informazione online, da diversi anni in qua. Questa substoria si muove per luoghi comuni, per vulgate, per sentito dire, per fonti inverificate: eppure piace, attecchisce, prospera. E’ quella visione secondo cui il bene sta di qua, il male sta di là e […]

ERIKSEN E LA LIBERTA’ DI RISCHIARE

Per i medici italiani non è idoneo, per quelli danesi, inglesi e europei si. E’ Christian Eriksen, ex centrocampista dell’Inter e oggi del Manchester United, centrocampista della nazionale danese che ha pareggiato nella partita inaugurale con la Slovenia 1-1 con gol del fantasista danese. «Sono passati tre anni, nel frattempo sono successe tante cose e quindi sinceramente non ci penso ogni giorno. Non vedo l’ora […]