Archivio Autore: Mario Schiani

SU CON LA VITA: INVECCHIARE E’ DIVENTARE PIU’ INTELLIGENTI (FORSE)

A Jules Renard, autore di quel “Pel di carota” che nessuno sembra leggere più, forse perché mancante del dolcificante della consolazione, ingrediente oggi considerato indispensabile, dobbiamo parecchi buoni aforismi. Uno su tutti: “Vecchiaia è quando si incomincia a dire: Non mi sono mai sentito così giovane”. Aveva ragione da vendere, Renard. La vecchiaia ci sorprende quando consideriamo con assurda serietà un’impresa evidentemente impossibile, ovvero correre […]

IL FILM MESSO AL ROGO PERCHE’ FA TROPPO RIDERE

Le recensioni, a essere generosi, possono dirsi “tiepide”. A voler abbracciare la realtà, bisogna riconoscere che sono pessime. Più quelle americane (e inglesi) che quelle italiane. Qui da noi, i critici hanno camminato sulle uova, producendosi in proposizioni circospette come “risultato non dei più convincenti” e spolverando aggettivi come “strampalato” e “frivolo” (anche se qualcuno non ha esitato a parlare di “confusione senza senso”). Negli Stati […]

IN PENSIONE A 40 ANNI (O NEL LIMBO?)

La notizia arriva dalla Scandinavia, dove le notti sono lunghe e il giorno breve, brevissimo anzi, ma mai quanto la vita lavorativa che lassù, oggigiorno, la gente sogna per sé. A 40 anni, così si legge, gli scandinavi vorrebbero andarsene in pensione. A prima vista, chi li può biasimare? Si parla di un’età ancora giovanile, oggi più che nel passato, e ritrovarsi con il corpo […]

IL CONFORMISTA VANNACCI

Chi avrà la pazienza di fare una ricerca su YouTube (e perché non dovrebbe averla? E’ lì, ormai, che spendiamo gran parte del nostro tempo) troverà un antico talk show americano nel quale, unica ospite, era la scrittrice e filosofa Ayn Rand. Siamo alla fine degli anni Settanta quando ancora, perfino in America, in tv si facevano talk show senza urlare e senza pestarsi i […]

I RISTORANTI SONO PIENI, EPPURE

Era il tardo settembre del 2018 quando, affacciandosi al balcone di Palazzo Chigi, l’allora vicepremier Luigi Di Maio annunciò che il governo, approvando l’aggiornamento del Def in modo da includere il Reddito di cittadinanza, aveva “abolito la povertà”. Parole forti, pronunciate nel trionfo del momento, e pericolosamente arrischiate. Primo perché – e Di Maio avrebbe dovuto saperlo – tenere discorsi roboanti dai balconi di Roma […]

SCUSA SE SONO BIANCO

Nel 1966 Mao Tse-dong lanciò quella che è passata alla storia come “Rivoluzione culturale”. Un movimento che, nelle intenzioni del Timoniere, doveva mettere in discussione la leadership cinese a ogni livello, dal Partito alle università, dalle fabbriche ai Comitati locali, per ripulirla da ogni traccia di reazione controrivoluzionaria. Chiunque ricopriva un ruolo di responsabilità si trovò sotto accusa e dovette rispondere delle sue presunte attività […]

IL VERO CORAGGIO E’ ANDARE AL FUNERALE DI NAVALNY

Basta una passeggiata in qualunque città del mondo per imbattersi in una profusione di monumenti al coraggio. La tradizione scultorea lo rappresenta attraverso un limitato assortimento retorico: lo troviamo a cavallo, in marcia, sempre impettito, spesso spadaccino, non di rado lanciato all’assalto dietro la baionetta sguainata. E’ il coraggio dei libri di storia, quello dei Re numerati come posti allo stadio e dei generali carichi […]

IL SINDACO DI NEW YORK E LO SPACCIO DI SOCIAL CHE RIGUARDA ANCHE NOI

E’ vero che, oggi, far causa a qualcuno equivale al “ti faccio vedere io” di un tempo: si diceva più spesso tanto per dire che per fare, così come oggigiorno si presenta querela – o si minaccia di farlo – più per ottenere attenzione che per altro. Solo nell’ultima settimana, sull’asse Calenda-Salvini si è parlato e straparlato di querele come se niente fosse: un tweet […]

HONG KONG E CINA, QUELL’AUTOGOL DI MESSI

Se qualcuno, per caso, ancora pensasse che lo sport nulla ha a che vedere con la politica, prego accomodarsi da questa parte. E seguire l’esondazione di articoli che i media di tutto il mondo stanno dedicando alla querelle Lionel Messi-Hong Kong. In breve: l’Inter Miami, squadra prescelta da Messi dopo l’addio al Paris Saint Germain, è impegnata in un tour asiatico. Una delle tappe, pare […]

COME L’E-COMMERCE STA DIVORANDO LA NOSTRA TERRA

Qualche anno fa, in un suo spettacolo, il comico Antonio Albanese, vestiti i panni – completi di collare ortopedico – dell’industriale ad alto tasso di brianzolità Ivo Perego, raccontava in breve una storia di famiglia: “Mio nonno ha costruito il capannone piccolo, mio padre ha costruito il capannone grande, io ho costruito il capannone grandissimo. Mio figlio si droga”. Come dire: bella cosa il progresso, […]

PERCHE’ IL VOTO A TAIWAN E’ ANCHE UN NOSTRO VOTO

Le elezioni in programma nel wek-end a Taiwan possono essere prese a esempio ancora prima che una sola scheda sia stata depositata dell’urna. Sono un esempio, e una rappresentazione ideale, dello stato in cui versa la democrazia: non solo in Oriente, ovunque. Oltre 19 milioni di abitanti dell’isola votano, come scrive il sito Asia.Nikkei.com, in quelle che possono essere considerate “le uniche elezioni libere e […]

PERCHE’ LA FINE DELL’EDICOLA E’ UN PO’ LA NOSTRA FINE

L’edicolante, una volta, era l’ultimo frazionista di una staffetta chiamata informazione. Al fronte poteva andarci gente come Ettore Mo o Egisto Corradi, allo stadio si presentavano fuoriclasse come Brera e Mura, ma era lui, o lei (non poche edicole erano e sono gestite da donne), a completare il passaggio finale, a consegnare al lettore il prodotto finito di una lunga, complicata e quasi sempre frenetica […]