Archivio Autore: Cristiano Gatti

CI TOCCA PAGARE DI NUOVO UNO STIPENDIO ANCHE A GILETTI

Se ne vanno sempre da martiri e da eroi. Martiri ed eroi della libertà. Se ne vanno sbattendo la porta, convinti che senza di loro la Rai fallirà nel giro di due settimane, o giù di lì. Il tono è quello. Vanno altrove a dare lezioni, a fare show del loro talento inimitabile, con l’aria inconfondibile degli insostituibili, come se i cimiteri non fossero pieni […]

PAPA MIO, PERCHE’ QUESTO SILENZIO SU NAVALNY

Caro Papa mio, non penso proprio che leggerai mai questa lettera, so bene che tra te e noi gente di strada ci sono insormontabili barriere e infiniti filtri, che creano una lontananza incolmabile. Ma come fosse il messaggio in una bottiglia, diciamo che affido questa lettera all’universo infinito perchè serve soprattutto a me. Mi serve per manifestare un disagio e un dolore che non se […]

PIANTEDOSI, E DILLO CHE AVETE FATTO UNA FESSERIA

Passano le ore, ma il ministro dell’Interno Piantedosi proprio non si schioda. Non riesce. L’ultima che ci ha fatto sapere è questa specie di rassicurazione, secondo la quale l’identificazione di cittadini non limita in alcun modo la libertà. Precisazione da regime tetro, excusatio non petita, in un  tempo di libera democrazia. Vorrei vedere che chiedere le generalità sia pure una mossa per limitare le libertà […]

IL SALUTO A NAVALNY, MARTIRE DELLA LIBERTA’

Sognava una Russia migliore, una Russia libera e democratica. Se n’è andato cullando il suo sogno, in un tetro carcere russo, a 47 anni. Navalny e la sua incredibile storia si fermano qui: le fonti ufficiali parlano di embolia, tutto il mondo sa che c’è dell’altro, che è tutto fuorchè destino. Oggi, 16 febbraio 2023, la libertà conta un nuovo martire: questa la sola verità. […]

SE PAOLO, SBRANATO DAI ROTTWEILER, INTERESSA MENO DELL’ORSO

Se non fossimo rimasti in anestesia totale per Sanremo, magari avremmo pesato un po’ meglio l’orrore registrato in una zona verde di Manziana, nel Lazio, dove il povero Paolo Pasqualini, 39 anni, caporeparto all’Esselunga con un grande desiderio di migliorarsi, una vita davanti ancora tutta da inventare, passeggiava per curare la sua sciatica, come gli aveva consigliato il medico, fino a quando tre rottweiler indemoniati […]

SINNER, NO A SANREMO: DELITTO DI STATO

A quanto pare è una notizia da aprirci i telegiornali: Sinner non va a Sanremo. Seguono farneticanti e oscuri video di un incredulo Amadeus (“Qualcuno ti ha consigliato di non venire, ma noi tiferemo lo stesso per te”), seguono profonde analisi tra il costume e l’antropologia spinta. Apocalisse nazionale. Se non fossimo abituati, sarebbe un autentico delirio. Ai confini dell’assurdo. Ma ormai tutti sappiamo come […]

E’ DEL MAMMONE SINNER IL VERO SPOT CHE SALVA LA FAMIGLIA

C’è tutto un ossessivo movimento, culturale e politico, impegnato a ripescare quello che nel bel mondo chiamano l’istituto della famiglia. Anni fa scendevano persino in piazza, giornata e manifestazioni per la famiglia, intesa come tradizionale, con bella gente in prima fila titolare di famiglie due. O tre. O quattro. Quanta fatica inutile, quanta ipocrisia, quanta propaganda. Il ridicolo inganno, la grande finzione, la patetica recita […]

LE SORELLE PIAGNONE

Saranno anche brave donne, diciamo pure che sono bellissime, due sorelle ideali, le perfette sorelle d’Italia, ma Giorgia e Arianna stanno diventando piuttosto pesantine. Io non so se erano così anche da piccole, con mamma e zie, ma basta e avanza come si muovono da grandi. Due frignone totali. Tutti i giorni ce n’è una che denuncia l’accerchiamento, la cattiveria, il sadismo del mondo là […]

DICIAMOLO: AMADEUS HA ROTTO L’ANIMA

La nazione ha altre emergenze e altre priorità, però anche questo Amadeus che sbuca nel Tg1 per dare i suoi annunci su Sanremo, per lanciare Sanremo, per promuovere Sanremo, sinceramente ha sfondato ogni limite dell’umana sopportazione. Evidentemente in Rai non bastano gli spot promozionali a partire dall’autunno. Ormai siamo alla centralità di Amadeus anche nel Tg più importante e paludato del palinsesto. E va bene […]

L’APOSTROFO DEL LOLLO

Sembra di sparare sui tacchini, un gioco facile e crudele. Però pure lui, povero ragazzo: stesse un po’ più tranquillo, per evitare danni alla collettività, ma soprattutto a se stesso. Già nel cerchio magico della Meloni i ruoli familiari sono in crisi da tempo, tutto consiglierebbe un minimo di prudenza, toni bassi, persino un po’ di sano silenzio. Invece. Invece niente. Non ce la fanno. […]

RAI, 70 ANNI PORTATI MALISSIMO

Settant’anni e vederli tutti. Settant’anni portati malissimo. Settant’anni di Rai, la televisione che paghiamo noi, con le tasse, il canone e più ancora con la mestizia davanti agli schermi. Come sempre l’idea e le intenzioni sono nobili: mettere in piedi una televisione di Stato, diciamo pure più raffinatamente della collettività, sfruttando il nuovo strumento spadellato dall’alta tecnologia. Così viene presentata, così è, la rivoluzione del […]

CAPODANNO ITALIANO COL MORTO

Ad Afragola c’è scappato il morto. Meglio: la morta. Proiettile vagante. Un’altra signora ferita all’addome a Forcella. Una quarantina i feriti in città. Un’auto con tre persone sopra viene colpita da un petardo e va in fiamme. A Firenze un 14enne rischia un occhio, a Catania un 11enne perde un dito. A Lecce i medici sono costretti ad amputare i genitali a un 22enne per […]