Archivio Autore: Cristiano Gatti

LE QUOTE ROSA FRIGNONE CHE NON SI SENTONO PIU’ DALLA PARTE GIUSTA

Nel fragore generale di questo uragano del destra-centro, un particolare spazio se lo sta prendendo la furibonda reazione femmina. A quanto pare, la vittoria della Meloni, più che all’America, all’Europa, ai mercati, va indigesta alle donne. Per meglio dire: alle vippesse donne. E’ un fenomeno tremendamente singolare: nell’epoca delle quote rosa, del MeToo e di tutto quanto il resto, in altre parole del preteso (e […]

PURCHE’ LA MELONI NON RISVEGLI LA PARTE PEGGIORE DI NOI

Che poi alla fine, guardando bene, superando le eccitazioni del momento, non è tutto questo sconquasso. Certo, all’estero piace semplificare, qualcuno gode nel titolare Italia nazione di destra, italiani popolo di post-fascisti. Ma almeno noi, che conosciamo bene la questione, che la tocchiamo con mano, possiamo essere un po’ più sottili e analitici. E la conclusione vera è una sola: siamo sempre gli stessi. Cioè […]

VOTARE IN ITALIA E VOTARE IN DONBASS

Non c’è nessuno in giro per il mondo che possa spiegare a noi italiani come se la stia passando l’Italia. Noi per primi, almeno quelli che ancora alzano la testa dallo smartphone e dall’apericena, vediamo la desolazione di questi mediocri che hanno vinto in tutti i campi della vita comune, la pesantezza di un debito pubblico inverosimile, la furbizia idiota ed egoista dell’individualismo spinto. Eppure, […]

RITROVATO MATTIA, IL PICCOLO MARTIRE CHE DIMENTICHEREMO IN FRETTA

Hanno ritrovato Mattia, 13 chilometri più in là, una settimana dopo. Il suo papà riassume con parole sanguinanti tutto il senso del suo dolore: “Avrei preferito non lo trovassero”. Centinaia di italiani valorosi invece l’hanno cercato per giorni e giorni, immergendosi nel fango fino alle ascelle, prima ritrovando una felpa, poi lo zainetto, e finalmente anche lui, il piccolo angelo d’Italia portato via dalla piena, […]

UN CAVILLO PER LE MARCHE

Facciamo attenzione, apriamo gli occhi e stiamo in campana: a poche ore dal voto è partita una nuova campagna denigratoria, stavolta orchestrata sul dramma dell’alluvione nelle Marche. Vorrebbero farci credere che i morti rimasti sotto l’onda di piena fangosa e macabra sono morti non tanto e non solo per la portata eccezionale dell’evento naturale, ma anche e soprattutto per l’apatia cialtrona, la burocrazia fetente, la […]

IL DOLORE PER LA REGINA E IL DOLORE PER MATTIA

E che finalmente riposi in pace, a Dio piacendo, questa indimenticabile regina. Contando i giorni e i chilometri della spettacolare tournee post-mortem, è evidente che i suoi sudditi non avrebbero voluto seppellirla mai. L’hanno scarrozzata come una madonna candelora in giro per il Regno Unito, sbrodolandosi tutti quanti in questo festival del gossip funerario, una cosa mai vista, si sono persino applicati nelle prove del […]

QUANTO CI PIACE IL DRAGHI CHE LE CANTA

A quanto pare ci sono molti italiani che considerano Draghi un algido giudice, un’entità asessuata super partes, un arbitro senza sentimenti e simpatie, più o meno un premier maggiordomo messo lì per sbrigare ciò che la politica non ha saputo fare in proprio, una figura senz’anima e senza cervello, come un elettrodomestico comandato a sbrigare meccanicamente certe operazioni, purchè non si metta in testa di […]

LA GUERRA DEI TOTTI SERVE ALMENO A CHIARIRE COS’E’ LA VOLGARITA’

Quante volte ci siamo chiesti che cosa sia volgare. E’ volgare un linguaggio, è volgare un’immagine, è volgare uno spettacolo. Per qualcuno resta volgare un seno nudo in spiaggia, per altri è più volgare conciarsi come Platinette e Malgioglio, per altri sono volgari i film di Alvaro Vitali e Christian De Sica, per altri ancora è volgare insultare l’avversario politico. In questo irrisolvibile dilemma, direi […]

E’ MORTA LA REGINA E NON SE NE PUO’ GIA’ PIU’ DEI SUDDITI ITALIANI

Anche se non sembra nemmeno possibile, perché stava diventando sempre più credibile l’idea che fosse immortale, la regina Elisabetta ha chiuso gli occhi e se n’è andata. Non si può oggettivamente parlare di morte prematura. Non si può dire non abbia avuto una buona vita. Tutti i giorni, ovunque, muoiono bambini innocenti. In Ucraina muoiono soldati e civili, in Mozambico è appena morta una povera […]

LA MELONI SALVATORE DELLA PATRIA, L’ULTIMA DELLA LISTA

La Meloni sta volando, ogni giorno un sondaggio le attribuisce un nuovo incremento, la sua percentuale fa a gara con la quotazione del gas ad Amsterdam, con la differenza che quella ogni tanto si prende una pausa, la Meloni no, continua a scalare in modo ruggente, se le elezioni non fossero ormai prossime con questi ritmi potrebbe arrivare sotto Natale al 130-140 per cento. Quali […]

SIA CHIARO, IL CARO-BOLLETTE NON E’ UN PROBLEMA (SOLO) DEI NEGOZIANTI

Mentre quel brav’uomo di Putin brucia senza problemi il gas che gli avanza perchè non sa più dove metterlo, in Occidente monta lo spettro ansiogeno del caro-bollette. Guardando in casa nostra, ormai siamo alla psicosi collettiva, con tanto di aggiornamento ora per ora della quotazione ad Amsterdam, dato ormai ampiamente più importante della stucchevole contabilità Covid, che ha decisamente fatto il suo tempo. Non c’è […]

STUPRATA DUE VOLTE

Se è possibile raddoppiare certi dosaggi di abissale dolore, per la donna ucraina stuprata all’alba su un marciapiede di Piacenza è crudelmente tutto doppio. Dopo la feroce violenza subita dal richiedente asilo originario della Guinea, puntualmente ripresa col telefonino da un cittadino qualunque di un condominio, a questa povera donna sta toccando di tutto: la condivisione social del suo dramma, la Meloni che lo rilancia […]