Archivio Autore: Cristiano Gatti

IL BOIA STRESSATO

Ma allora è tutto più chiaro: poverino, ha ucciso per stress. Alessandro Impagnatiello, il barman tanto wow, narciso e sciupafemmine, ha assalito a coltellate la compagna Giulia, l’ha uccisa con il piccolo di sette mesi in grembo, quindi s’è liberato dell’una e dell’altro scaricandoli come rifiuti nello squallore dietro a un box di periferia, infine ha cercato di farsi subito consolare – finalmente libero dalle […]

E’ SCHLEIN LA LEADER PERFETTA (PER I MELONIANI)

Essendo iscritti del Pd, c’è chiaramente da temere. Proclama la Schlein sui suoi social: “A chi pensa che sia finita, dico che abbiamo solo cominciato”. E’ umano: un iscritto ancora sotto choc per l’ultima bancata delle amministrative non può non farsi prendere dal panico. Se il tuo (nuovo) segretario ti dice che siamo solo all’inizio, non puoi non pensare all’inizio di altre bancate e dunque […]

CHE TRISTEZZA L’ITALIA IN ESTASI DAVANTI A RE CARLO

Confessione pubblica, a costo di essere deriso e lapidato: non ho letto una riga, non ho seguito un minuto, non ho ascoltato una parola sulle faccende dei reali inglesi, Carlo e tutto quanto il resto. Lo riconosco, si è rivelata una fatica immane, perchè non è per niente facile schivare l’inondazione che ha investito l’Italia. Ma ce l’ho fatta. Sono repubblicano fino al midollo, non […]

QUANTO E’ CHIARO PUPO

Io non so se anche tutta questa faccenda sia “Open to meraviglia”. Resta inteso che l’intrigo politico-internazionale è rientrato. Abbiamo appreso ufficialmente che Pupo non andrà più al Festival di Putin. Titola il “Corriere.it”: «Non andrò più a Mosca, vi spiego perché». Un lettore normale pensa di trovare finalmente esplicitate le ragioni della rinuncia, ma al di là del titolo (complimenti ai colleghi), non si […]

RICICLAGGIO RAI (SENZA VERGOGNA)

Se non fossimo tutti quanti sotto anestesia, completamente incapaci di avere una qualunque reazione a qualunque stimolo, delle condizioni in cui versa la creatività Rai – dunque il palinsesto – si parlerebbe per forza. E’ vero che forse questo non succede perchè nessuno guarda più la televisione, tanto meno i giovani, ma i pochi che si ostinano a vederla potrebbero avere anche solo un istintivo […]

LA FESTA DEL 26 APRILE

Dico a voi, La Russa e Meloni, che come Fonzie quando doveva chiedere scusa proprio non siete riusciti a dire due parole semplicissime e inequivocabili, senza ma-se-però, senza arrampicarvi sugli specchi con distinguo e specificazioni, con lunghissimi e acrobatici giri di parole, a dire che il 25 aprile è un giorno grandioso e indimenticabile, il giorno in cui i nostri padri e i nostri nonni […]

GIUSTIZIA SPORTIVA DAL COMMA AL COMA

Non si tratta di parlare della Juve, di stabilire se abbia davvero combinato porcate solenni oppure se sia bersaglio di pidocchiose congiure. Non è di questo che bisogna parlare, adesso. C’è qualcosa di più grottesco – e anche di più mortificante – dei 15 punti tolti o restituiti: c’è la giustizia sportiva. Siamo chiaramente davanti a uno spettacolo che ha molto a che fare con […]

FACCIO OUTING: PER SALVARE UN UOMO UCCIDEREI MILLE ORSI

Si avverte un fragore e un infuriare di guerra santa sull’orso assassino. Ci siamo liberati in fretta dell’idea atroce che un uomo, un giovane uomo nel pieno degli anni, abbia finito la sua corsa – nel bosco e nella vita – perchè sbranato dal simpatico Yoghi trentino. Si è passati subito al gradino successivo, l’avevano tutti sulla punta della lingua, non vedevano l’ora di buttarsi […]

BERLUSCONI, PARLANDONE DA MORTO

Stiamo assistendo a un reality raggelante, ma a quanto pare dev’essere questa la nuova normalità. Eppure confesso di non trovare per niente normale, anzi lo trovo decisamente mostruoso e disumano, che di Berlusconi in ospedale mezza Italia (tre quarti) parli già al passato. Lo danno per morto, parlandone da vivo. La grammatica ortodossa imporrebbe di usare il tempo presente, Berlusconi è fantastico, Berlusconi è bravissimo, […]

RENZI SA FARE TUTTO, ANCHE IL DIRETTORE

Per un tizio che ha cileccato tutte le riforme, a partire da quella costituzionale, diventare il direttore del “Riformista” è un grosso risultato. Premiata la competenza. Basterà leggerlo per capire come non si fa. D’altra parte, ormai gli italiani conoscono bene Matteo Renzi. Sgamato da tempo immemorabile. Uno che non si fa mancare niente, uno che vuole tutto. Gli proponessero di fare l’astronauta o il […]

LA VIOLENZA TASCABILE

A Cesena, uno zio va a prendere la nipote a scuola senza la delega dei genitori, giustamente la scuola non gli affida la piccola, lui tira un pugno in faccia al preside. Su un tram romano un passeggero si accende la sigaretta, un altro pendolare gli fa notare che è vietato, in pochi attimi finisce a botte, con qualcuno che spruzza pure lo spray urticante […]

LA FESTA DI CERTI PAPA’

Al netto dei rituali stanchi e dovuti, al netto delle speculazioni commerciali, potrebbe essere la Festa di certi papà. Per una volta, non avviamo nemmeno la stucchevole discussione sul ruolo in declino del padre, su questa figura usata tantissimo in psicanalisi e dopo tutto anche nella vita quotidiana, più come assenza o inadeguatezza, per la verità, comunque di certo molto discussa. Quando il figlio è […]