Archivio Autore: Tony Damascelli

MA QUALI VALORI, ALLA JUVE RESTANO QUELLI BOLLATI

Dice: però Allegri ha rovinato lo stile Juventus. Sta scritto così anche nel comunicato del club, comportamenti non compatibili con i valori della Juventus. Quella dello stile è una balla colossale e divertente, messa in circuito dai cortigiani turineis, in verità lo stile, chiamiamolo così, apparteneva ai due fratelli Agnelli, però uno dei due, il più celebrato e chiamato con titolo di laurea mai praticato, […]

ALLEGRI E LA JUVE, COPPA MANICOMIO

Gli sono girate. Non ne poteva più. Crisi isterica. Massimiliano Allegri. Stop. Due giornate di squalifica, euro cinquemila di multa. Stop. Telegramma dal manicomio calcio, l’allenatore della Juventus ha perso la testa, oltre alla giacca, la cravatta, a tratti anche le braghe. E’ un uomo sconvolto, è un caso umano. Va capito, va aiutato. Cosa volete possano essere 7 milioni più premi per un allenatore […]

SE LILLI METTE IL PANNOLONE ALL’INCONTINENZA DI MENTANA

Chicco e la Lilli. Ideale per un cartone animato. In fondo trattasi proprio di una striscia divertente, disegnata da due pezzi grossi dell’informazione, quella poi de La7 vanta, a prescindere, un censo superiore. Enrico, detto Chicco, e Dietilinde, detta Lilli, al secolo Mentana and Gruber si stanno affrontando come nelle peggiori assemblee condominiali o, a scelta, in uno di quei programmi televisivi tipo Uomini e […]

LA BATTAGLIA DI GIOVANNI CONTRO L’OMICIDIO POLPOSO

Giù le mani dall’octopus che sarà anche vulgaris, ma è pur sempre un polpo. Scendiamo in acqua e tuteliamo la specie, Giovanni (Storti), uno dei tre con Giacomo (Poretti) e Aldo (Baglio), ama la natura dovunque questa si manifesti e ha deciso di avviare una campagna tipo Salvate il soldato polpo. Il quale polpo ha otto mani o piedi, insomma tentacoli, ma deve arrendersi all’ingordigia […]

MAI DIRE MAIONCHI

Resta la memoria forte di Noel Gallacher, tipo Oasis, che abbandonando la scena di un X factor che fu disse: ”Non so chi tu sia, ma mi piaci tantissimo”. Sappiamo ben noi chi fosse e chi è mai: Maionchi Mara, Bologna, la quale dopo aver lavorato occupandosi di antiparassitari per l’agricoltura e di dispositivi anti incendio, si è dedicata alla musica non cantando ma badando […]

VOTA DE SICA PER SANREMO (VISTI GLI ALTRI…)

Le primarie del Festival. Emigrato Amadeus a Discovery, si apre la campagna elettorale per un posto sul palcoscenico di Sanremo, sito ambito da molti, soprattutto da coloro i quali parlano di una nuova televisione, ma alla fine puntano sempre a quella che garantisce visibilità, share, adunate oceaniche di pubblico. Sono in coda: Clerici Antonella (“non mi hanno mai chiamato ma sono disponibile”), Bonolis Paolo (“ho […]

QUELLA CHE HA SCOPERTO CHE IL CANE E’ UN CANE

Un uomo morde un cane. Questa è la vera notizia del giornalismo. Accade però che ci si occupi di un cane che abbia morso un uomo, meglio una donna, di nome Rosanna, residente a Lodi. Costei stava accomodata su un divano e, accanto, si era adagiato il suo fedele segugio. La Rosanna presa da astinenza di affetto ha voluto prima accarezzare e poi avvicinarsi con […]

LA VERA LEZIONE DI DE ROSSI, IL NORMAL-ONE

Drogati dalle fanfaronate del de cuius portoghese, diventa una notizia la normalità di Daniele De Rossi, che del succitato ha preso il posto di lavoro alla Roma. L’episodio Ndicka, il difensore romanista accasciatosi a Udine, ma soprattutto la decisione dei calciatori, sollecitati dallo stesso allenatore campione del mondo, a sospendere la partita, è stata interpretata, secondo usi e malcostumi, come se fosse trattato di una […]

I FERRAGNEX

Lui al festival Coachella di Los Angeles, lei allo Zini per Cremonese-Ternana. Lui ignudo, con il posteriore esibito ai social, lei in top bianco, jeans e borsa preziosa. Lui saluta le fans “Buongiorno stelline”, lei firma autografi ai tifosi ma non rilascia dichiarazioni. Bei tempi quelli delle fotografie agli Oscar di Hollywood, parole e sguardi sfacciati, il vento a favore e il sole in cielo. […]

QUESTA ITALIA IN PARANOIA PER AMADEUS

Nemmeno con l’omonimo era venuta fuori una baraonda simile. Dico di Mozart in quanto Amadeus, roba fine nel settore musicale. Ma qui trattasi di Amadeus 2 punto zero, dove il 2 è superfluo, ma fa massa, provincia, caso nazionale. Se ne parla dovunque: l’Amadeus presentatore lascia la Rai. Fermate le rotative, siamo alla vigilia di un evento come pochi, il direttore artistico del festival di […]

SE DOBBIAMO SCANNARCI ANCHE PER PORTARE UNA BANDIERA

Propongo le primarie per designare il portabandiera italiano ai Giochi di Parigi. Dibattito caldo, intensa l’azione della propaganda, molte candidature dette anche nomination, il Grande Fratello, che osserva dal buco della serratura del Foro Italico, ha pronta la soluzione del contenzioso. Chi sarà il/la fortunato/a? Chi marcerà in prima linea sventolando il tricolore in faccia ai francesi che ancor gli girano? L’interrogativo sta occupando le […]

ACERBI, JESUS E LA GIUSTIZIA DI PONZIO PILATO

So’ ragazzi. Aveva ragione il grande Gualtiero Zanetti, direttore massimo della Gazzetta dello sport che fu. Il Comandante, come veniva soprannominato, si riferiva a fatti e misfatti nel mondo dello sport e, in particolare del calcio. Acerbi non è sanzionabile, ma Juan Jesus è in buona fede, il fatto esiste ma non sussiste, dunque non è successo niente, parole, parole, parole, i due se le […]