Archivio Autore: Andrea Bosco

LO SPORT NON E’ ROVINATO DAGLI SCEICCHI, MA DAI TIFOSI

Il calcio è sempre stato uno sport che ha unito, nel bene e nel male, nella gioia e nel dolore. Al contrario di quello che alcuni pensano, ossia che “il calcio è vedere undici sciocchi dietro ad una palla”, questa disciplina – come tante altre – ha un valore che va ben oltre il banale concetto di intrattenimento. Ma bisogna riconoscere che il calcio non […]

QUEL PRETE CON LE MANI BUCATE (MA NON SONO STIMMATE)

Se ne sentono tante oggigiorno, complice un web costantemente aggiornato, che non fa figli e figliastri in termini di notizie e assurdità. Se poi quest’ultime provengono dalla chiesa, la notizia non ci metterà molto a fare il giro del mondo e finire sui nostri dispositivi collegati ad internet. Ci troviamo a Pottstown, in Pennsylvania, e il protagonista di questa simpatica (mica tanto) vicenda è un […]

E’ PIU’ BESTIA IL TORO O IL TIFOSO?

Calcio e sfottò sono da sempre due facce della stessa medaglia, portata al collo con orgoglio e con la sana goliardia che contraddistingue uno degli sport più amati al mondo. Burle e derisioni, presa per i fondelli e provocazioni: chi ama il calcio le fa e le subisce in piena consapevolezza. C’è però un limite che non dovrebbe mai essere varcato ed è il rispetto […]

I DEMENTI CHE PROVOCANO APPOSTA I CAMPIONI, SCOPO LIKES

In questi ultimi anni abbiamo visto la figura del tifoso medio in tutte le sue mille sfaccettature. Spesso  contrastanti e incoerenti tra loro, e quasi sempre spinte da commenti e giudizi di pancia, senza nessuna logica o cognizione di causa. Tra questi troviamo gli immancabili insulti al calciatore della propria squadra per una partita persa, uno stop sbagliato, un rigore spedito in tribuna. Addirittura, in […]

IL BULLISMO WEB CONTRO I RAGAZZINI CHE NON SPENDONO

Il web, da più di un decennio specchio inflessibile dell’attuale società contemporanea, continua incessantemente a sorprendermi. E, in effetti, questa mi mancava: pare infatti che, secondo uno studio norvegese, le microtransazioni possano diventare argomento di bullismo tra i più giovani. Prendendo, infatti, come campione vari ragazzi tra i 10 e i 15 anni impegnati in particolare con giochi free to play come Fortnite, Roblox e […]

COM’E’ FACILE TRUFFARE LA MAMMA BANCOMAT

Nell’epoca delle truffe online e dei guru venditori di corsi al prezzo di 997 euro, che renderanno i corsisti ultra milionari, vedere una madre cadere nella trappola di un carnefice che si spaccia per il figlio è normale amministrazione. Il fattaccio si è svolto a Perugia, dove ad una madre sono giunti diversi messaggi con richiesta di denaro da un interlocutore che si è finto […]

QUELLA CHE VENDE BORSETTE FACENDO LA MALATA TERMINALE

Eccedere, comunque e dovunque ci si trovi, giustificati da una filosofia social sempre più alla ricerca di qualcosa di originale, mai visto, dove la copertina se la prende chi fa la cosa più sciocca, la più inverosimile. E’ il 2024 ma, a giudicare dalle sinapsi di chi popola il web, siamo tornati tristemente indietro, con tutto il rispetto per l’uomo di Neanderthal che, nonostante si […]

COME SI FA A VIVERE SENZA SMEMORANDA

Sarà che per indole ci piace guardare al passato, aggrappati alle memorie di un vissuto formato nostalgia, ma è davvero complicato oggigiorno scoprire di marchi falliti, brand rimodernizzati, luoghi abbandonati e abbattuti, ricordi spazzati via come se non fossero mai esistiti. E’ successo con Nokia, fallita nel 2015, con quel cellulare 3310 ancora impresso nella mente mia e dei miei coetanei. Con Kodak, capostipite di […]

COMUNQUE SIA, LA PIZZAIOLA E’ MORTA DI GOGNA MEDIATICA

Ho sempre pensato che quando una persona perde la vita la prima cosa da fare sia parlare il meno possibile. Lasciare i familiari nel loro intimo e distruggente dolore e non trasformare la questione in una speculazione condominiale. Un pensiero che, per indole e carattere, applico specialmente quando di mezzo c’è l’aspetto mediatico, come nel caso di Giovanna Pedretti, finita negli ultimi giorni al centro […]

IL WEB E’ NUDO

William Shakespeare diceva: “Se il denaro scorre veloce, tutte le porte si aprono”. Una verità assoluta che negli anni si è estesa anche a portoni, portiere, cancelli e saracinesche. Il caos mediatico scatenatosi attorno a Twitch, piattaforma streaming in diretta, ne è l’esempio più recente. Com’è ormai risaputo, piattaforme come Twitch o YouTube hanno delle regole ben ferree sui contenuti espliciti. Un divieto sacrosanto, considerando […]

MINACCIATO DI MORTE PER LA CARBONARA

Se qualcuno crede ancora alla filastrocca che a Natale si è tutti più buoni, farebbe meglio a cambiare idea. Nessuna festività o atmosfera di letizia può modificare la tossicità e l’odio dei tempi moderni. L’ultimo esempio proviene dal nostro bel paese, e il protagonista – nelle vesti di vittima – è lo storico della gastronomia Luca Cesari. A Cesari piace tornare indietro nel tempo, spulciando […]

QUELLA CHE NON PUO’ PIU’ CAMBIARE FIDANZATO

Era da un po’ che non m’imbattevo in qualche genio della nostra attuale società: quei tipi istintivi, folli, precipitosi e incapaci di compiere un gesto senza esagerare. D’altronde eccedere è una moda, specie se alle spalle hai un branco di seguaci annoiati che ti adulano e ti considerano un modello da seguire. Come ad esempio lei, Ana Stanskovsky, influencer (tanto per cambiare) polacca da quasi […]