LA GAIA SCUOLA

di CRISTIANO GATTI – Cara – si fa per dire – Gaia Bianchi, definita nel mondo social “tiktoker” (non mi affaticherò a spiegare cos’è: ognuno si faccia la sua bella ricerca, nel caso), leggo che la decisione di chiudere le discoteche ti ha letteralmente indignata, al punto di lanciare la peggiore delle minacce, almeno per l’Italia: “Se chiudete le discoteche, io non torno a scuola”.

Come connazionale, potrei provare a convincerti che è una minaccia troppo pesante per te stessa. Potrei tentare la solita tiritera per dirti un’altra volta, dopo che l’avranno già fatto i tuoi maestri, quanto possa essere vantaggioso e salutare per la tua persona (personalità) il lungo viaggio nel sapere, nell’intrico della letteratura, della storia, della musica, dell’arte, della filosofia, della storia, dalle matematica, delle scienze, e di tutto il resto. Per non parlare del contatto umano, diretto, di faccia, con altri esseri in carne e ossa.

Potrei cioè rispondere alla tua minaccia con un’altra minaccia, del tipo peggio per te, non sai quello che ti perdi.

Tranquilla, non lo farò. Ho la sensazione che sia fatica inutile e tempo sprecato. Piuttosto, sono qui a supplicarti, come italiano, che tu non receda da questa pesante minaccia. Che non ci ripensi. Che non torni sui tuoi passi.

Credimi: la tua decisione è molto importante, per il nostro Paese, in questo momento. Quando riapriremo le scuole, avremo un gran bisogno di spazio. Se te ne stai barricata in casa a creare su TikTok, in aula si libererà spazio vitale e i tuoi compagni godranno di un più sicuro distanziamento sociale. Devi essere fiera di te stessa: il tuo vuoto è utilissimo.

Un pensiero su “LA GAIA SCUOLA

  1. Fiorenzo Alessi dice:

    Caro Dott. Cristiano Gatti,
    ho del SOCIAL-ISMO (cioè dell’adesione e frequentazione dei cd. social) la stessa considerazione che esternò chiaramente il Marchese del Grillo, in arte SORDI Alberto, nei riguardi di …tutti gli altri : “ IO SON IO, E VOI NUN SIETE UN C..ZO”.
    È manifestazione di arte cinematografica, e credo ben possa esserne fatta esplicita menzione.
    Se questa è la premessa, Lei può credere che, ovviamente oltre a restarsene a casina propria , sia finalisticamente migliorabile l’autominaccia di questa anima bella ?
    Magari migliorandone, come dire, la …destinazione ?
    Io un’idea ce l’avrei, ma la tengo per me.
    Anche se , ad onor del vero, dev’essere una location particolarmente nota e frequentata , ove tutti, almeno una volta , si e’ stati invitati a recarcisi. Neanche tanto garbatamente.
    Cordialità.
    Fiorenzo Alessi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.