SCAMPARE AL VIRUS TIVVU’

di TONY DAMASCELLI – È ufficiale, si può scampare al virus ma non ai programmi sul suddetto. Basta accendere il televisore e andare per canali, come a Venezia. Non hai possibilità di farla franca, da Rai 1 fino a Telecalascibetta non c’è una emittente che sia uno che non si occupi del Covid19.

Ne parlano medici, infermieri, portantini, ausiliari, volontari, parenti vicini e lontani, ne discutono Briatore e Vauro, si azzannano Sgarbi e la D’Urso, il virus è materia “acca” (senza consonante iniziale, please) ventiquattro, come si usa dire oggi, si infila nei talk show politici, nei tiggì, nei dibattiti sul campionato di calcio, divisione nazionale serie A.

È subdolo ma manifesto, è ambiguo ma plateale. Viene servito a colazione, non più al bar o all’autogrill, o chiusi o ormai deserti, ma in casa nello sconforto di case che non hanno più pareti ma alberi che sono le nostre chiome ormai prive del ricorso dal barbiere, con la serranda abbassata anche quello.

La mattina prosegue con altre discussioni tra viceministri, sottosegretari, ex deputati a piede libero. A pranzo idem con patate, quelle di cui saremo costretti a cibarci tra breve, all’ora del caffè non c’è pausa, ricomincia un’altra ondata, magari con le ricette di cucina per evitare il maligno.

Arriva la sera e qui viene il brutto, un’orgia di parole, di ospiti, di fervori, medici con o senza mascherina, giornalisti che intervistano giornalisti (caso unico al mondo), donne bellissime e dotate di trucco, rimmel, fard perfetti e che discettano di crisi e di fame, uomini palestrati che spiegano, con la loro lucida mente in lucido petto, come reagire all’isolamento.

Tutto si concluderà, verrà quel giorno e giuro, mi concederò un grandioso regalo: mi chiuderò in casa quattro o cinque ore e mi abbufferò di repliche. Tanto saprò già come è andata a finire.

Un pensiero su “SCAMPARE AL VIRUS TIVVU’

  1. FIORENZO ALESSI dice:

    Ad essere sinceri , oltre a tutto quanto si e’ detto , si dice e si dirà di questo “maledetto bastardo” , c’è qualcuno che ne ha dato una definizione , poco scientifica ma emblematica dell’ossessione mediatica di cui si parla , di questo tipo : “UNA GRAN ROTTURA DI CO..IONI ?” .
    Attenderei conferme, o meno.
    Nel frattempo, Cordialità e , sempre, l’AUGURIO di TANTA SALUTE.
    Fiorenzo Alessi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.