INTANTO LA RAI INSEGNA A ESSERE SEXY AL MARKET

di TONY DAMASCELLI – Emily Angelillo è una pole dancer. Parliamone subito, per evitare equivoci e malignità. Trattasi di danzatrice con la pertica. Essa, la Angelillo non la pertica, è soltanto omonima di Antonio Valentin Angelillo, grandissimo centravanti, angel da la cara sucia insieme con Humberto Maschio ed Enrique Omar Sivori, e passa alle cronache per uguale movimento di gambe con tutto quello che si portano dietro e sopra.

La pole dancer si è esibita durante la trasmissione di Rai 2 “Detto Fatto”, in onda ogni pomeriggio dalle 15 in poi, illustrando mosse e posture utili per essere sensuali durante la spesa al supermercato. Dunque come si debba procedere spingendo il carrello, acculandosi per raccogliere eventuali pacchi di riso o zucchero caduti dal bancale, oppure ergendosi sulle punte delle scarpe con tacco mille, per acchiappare i prodotti sull’ultimo ripiano, tutto questo condito da quel sex appeal doveroso per qualunque massaia che si presenti a fare le compere. Servizio pubblico.

L’Angelillo, munita di shorts in pelle nera e un top candido all’uopo, ha recitato abilmente il ruolo della svampita, tra le risatine dei rari astanti in studio, la presentatrice Guaccero fra queste. Tutto ciò naturalmente nel giorno in cui la stessa Rai e altre emittenti illustravano in continuazione messaggi contro la violenza sulle donne, oggetto di aggressioni, verbali, fisiche e di morte.

Ora proporrei una riscrittura del titolo della trasmissione in “Detto, Fatto e Strafatto”, ovviamente riferito all’autore della geniale idea, complici i vertici dell’azienda che hanno tempestivamente provveduto a prendere le distanze dall’accaduto, come usano fare i codardi, annunciando che verrà aperta un’indagine (un’altra) per individuare i responsabili.

Trattasi di una delle mille scenette che puntualmente la televisione di qualunque rete ci offre ogni giorno. Per dire: Fabrizio Corona è stato interpellato da Massimo Giletti, per La7, come perito, nel senso di persona di esperienza, sulla vicenda della terrazza milanese di proprietà di Genovese, quello di Facile.it. Ebbene Corona ormai fa giurisprudenza, ha spiegato quello che accade in certe feste, chi le frequenta e quello che viene offerto e/o spacciato tra un tramezzino e una coppa di spumante.

Bene così. A quando un collegamento con Ricardo Francisco Eichmann, figlio di Adolf, perché ci parli di come risolvere il problema dei migranti, oppure con Dominique Strauss-Kahn, perché spieghi come si debbano trattare le donne, di servizio e non soltanto? Un bell’applauso e restate con noi.

Precedente ABBIAMO CAPITO: NON DEVE CHIUDERE NESSUNO Successivo COSA HO IMPARATO IO, SUO AVVOCATO MASCHILISTA, DA GESSICA NOTARO

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.