E’ ARRIVATO PURE IL BABBO NATALE KILLER

di PIER AUGUSTO STAGI – Se non fosse che ci sono di mezzo dei morti – ben diciotto – ci sarebbe perlomeno da sorridere. Invece non c’è nulla da ridere per questa storia che ha il proprio svolgimento in Belgio.

Doveva essere un pomeriggio di festa e, invece, questo si è trasformato in una vera e propria tragedia. È successo a Mol, una cittadina di trentamila abitanti o poco di più, dove un uomo si è presentato con tanto di abito da Babbo Natale per fare visita agli ospiti di una casa di riposo e festeggiare con loro. Nessuno degli operatori sanitari del centro ha pensato di sottoporre il Babbo Natale ad un controllo della temperatura e quant’altro. E tre giorni dopo, il regalino tutt’altro che gradito: Babbo Natale positivo al Covid-19.

Il responso del tampone non è servito però ad evitare il peggio: nella struttura si è nel frattempo diffuso un focolaio che ha contagiato la bellezza di 121 persone (di cui 36 operatori) e ha portato alla morte 18 anziani, gli ultimi avvenuti alla vigilia e il giorno di Natale.

Ma a manifestare i propri dubbi è stato Marc Van Ranst, professore alla Katholieke Universiteit Leuven e al Rega Institute for Medical Research: «Anche per un super-diffusore, sono troppe le infezioni che si sono verificate contemporaneamente», ha detto quello che è considerato uno dei migliori virologi del Belgio.

Ad avvalorare la tesi del professore e ad alleggerire – forse – la posizione di questo Babbo Killer, alcune fotografie pubblicate da diversi social network: non tutti gli anziani indossavano la mascherina, e pochissimi rispettavano il dovuto distanziamento, cosa che avrebbe favorito chiaramente il contagio.

«Un’organizzazione totalmente irresponsabile» ha tuonato il sindaco di Mol, mentre il Governo ha deciso di far intervenire una squadra di medici per provare a contenere il contagio e l’emergenza. La vera preoccupazione, infatti, è che il numero dei morti potrebbe aumentare nelle prossime ore, visto che sono diverse le persone ricoverate in gravissime condizioni.

Non è una bella storia, e chiaramente non ha nulla a che fare con il Natale. Ma qualcosa può insegnare anche a noi.

Precedente SE E' RONALDO IL PIU' MIGLIORE Successivo MENO ENFASI, PIU' VACCINI: GRAZIE

Un commento su “E’ ARRIVATO PURE IL BABBO NATALE KILLER

  1. Fiorenzo Alessi il said:

    Egr. Dott. PIER Augusto STAGI ,
    non è questione di KILLER e tanto meno , per amor di Dio, di Babbo Natale.
    È la solita storia , di cosa possa mai essere il RISPETTO, ed al contempo di chi sia mai IL PROSSIMO.
    Robe facili da dire, molto meno da mettere in pratica.
    Il maledetto COVID , poi , ci mette grandemente del suo.
    Altrettanto grandemente.
    Cordialità.
    Fiorenzo Alessi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.