CROLLA IL MONDO, LORO PENSANO AL RIMPASTO

di CRISTIANO GATTI – Quanta tristezza: ancora una volta, noi italiani, noi popolo, noi gente comune, dimostriamo la nostra incapacità a calarci nella realtà, ad occuparci dei problemi veri, preferendo perderci a testa bassa nel nostro stupido teatrino di tutti i giorni. Impassibili, come se là fuori non ci fossero questioni più serie, continuiamo ad occuparci di Covid, di ospedali, di vaccini, di scuole chiuse, di economia allo stremo, persino di disastri meteo in Sardegna e Sicilia. Cose così, fuori dal mondo. Per fortuna, alla nostra follia c’è chi contrappone una quotidiana attenzione per le vere emergenze nazionali: nei palazzi romani, la gente seria sta lavorando giorno e notte al nodo cruciale di questo periodo critico, il rimpasto.

Raccontano le cronache bene informate che nella Capitale non si parla d’altro. Conte sta provando a puntare i piedi, Renzi invece vuole cambiare a tutti i costi, Zingaretti e Di Maio si sentono di nascosto tra loro. Non stiamo parlando di un cambio nel governo di poco conto, questi leader non si perderebbero mai dietro a ritocchi marginali. Si parla di un ribaltone epocale, con tanto di inevitabile voto parlamentare. Trattano sanguinosamente per cambiare D’Incà.

In discussione anche due donne, in questo caso con molta attenzione alle quote rosa, via la Azzolina e la De Micheli.

Stando alle indiscrezioni, la priorità è eliminare queste palle al piede e imbarcare al loro posto tre titani del calibro di Maria Elena Boschi, anche part-time, quando non è dall’estetista, Andrea Orlando, indimenticato (come dimenticarlo) ministro della Giustizia, e niente meno che Valeria Fedeli, come no, proprio lei, nostra signora della laurea falsa, per questo già ministressa dell’Istruzione.

Sono ore cruciali. Se Renzi dichiara seccato che “questo del rimpasto è uno stucchevole chiacchiericcio”, significa chiaramente che ci stanno lavorando sopra h24. Senza risparmio di energie. Con il ben noto senso di responsabilità. Il tutto mentre noi popolo continuiamo a trastullarci con la fuffa del Covid e del Pil.

Sì, è tutto surreale. Ma questi ormai sono riusciti a rendere reale il surreale.

A ostacolare il grande disegno del rimpasto, resta ormai solo un ultimo ostacolo: il presidente Mattarella. Un altro che proprio non capisce quanto sia delicato il momento. Proprio non ce la fa.

Una risposta a “CROLLA IL MONDO, LORO PENSANO AL RIMPASTO”

  1. Egr. Direttore – Dott.Cristiano Gatti,
    non vale la pena di dilungarsi.
    Più che di RIMPASTO , ci vorrebbe qualcos’altro che, comunque, sempre ha a che fare con l’ambito “cucinario” ove lor signori pare si divertano a …farci la torta : IL TRITATUTTO.
    Nella peggiore delle ipotesi, se ne può fare completamente “monnezza” . Non riciclabile, per carità !
    Cordialmente.
    Fiorenzo Alessi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.