TUTTE A NOI: DOPO RENZI, RICATTA PURE AMADEUS

di TONY DAMASCELLI – O Sanremo o morte. Ecco il nuovo eroe dei due mondi, il mondo della melodia, il mondo della tivvù. E’ lui il Garibaldi che vuole riunificare l’Italia, è lui che deciderà se il Festival andrà in scena o no, non c’è Franceschini ministro che sia, e nemmeno Mattarella potrebbe fargli cambiare idea. Amadeus ha lanciato la sua terrificante minaccia: o i figuranti in platea, oppure io me ne vado. Dev’essere il periodo d’oro dei ricatti e dei ricattatori, tutti qui da noi: da Renzi ai Mastellas, per arrivare ora a un vero padre della Patria, il bravo presentatore creato dal nulla con i soldi del servizio pubblico, cioè a nostre spese.

Sono in corso le consultazioni, mica quelle pallose romane e quirinalizie, trattasi di roba seria, lungo la Riviera dei fiori, ormai dei fuori, si devono decidere le sorti del Paese, le cinque giornate di Sanremo, cantanti e orchestrali, musicanti e macchinisti, il circo della Rai, la rassegna di sempre non può e non deve fermarsi. La vera questione di Stato. A costo di tagliare la testa di Ibrahimovic e delle sue parole sguaiate, ma non quella di Achille Lauro e dei suoi testi leopardiani, Amadeus e il suo flauto magico riempiono giornali e scaldano gli opinionisti, dopo tutto Sanremo concede ai critici musicali una settimana di grandissimo spolvero durante la quale l’ego spropositato esplode nelle conferenze stampa, con domande irresistibili e incontenibili e risposte nel giro di secondi cinque.

Il presentatore direttore artistico e altro non molla l’osso e come dargli torto, ormai il Festival è suo e lo gestisce lui, il teatro avrà i figuranti, forse, chissà, ci sarà la nave crociera, no, probabile, impossibile, si va a sussulti.

Amadeus strabuzza, verrà marzo e avrà i suoi occhi (chiedo scusa a Pavese), per il momento restiamo nell’incertezza, non del vaccino, ma di questo Sanremo che ci farà sentire più belli e più superbi che pria. Bravo! Grazie! (Petrolini)

Precedente L'IMBARAZZANTE DREAM-TEAM DEI RIBELLI Successivo GIU' LE MANI DALL'ETA' BAMBINA

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.