Archivio Tag: psicologia

OGNI UOMO HA UN SUO COLORE, DENTRO

Qualche giorno fa mi ha telefonato la moglie di un nuovo paziente, molto preoccupata che il marito non mi dicesse tutta la verità sulla loro situazione coniugale e offrendosi di darmi delucidazioni. Mi ha spiegato quanto fosse assolutamente necessario mettermi al corrente di alcune informazioni, per evitare che mi facessi un’idea distorta della loro condizione familiare, mettendo a repentaglio l’importante lavoro che stavo conducendo. Ho […]

L’ILLUSIONE OTTICA DEL NO-VAX

Lavorando in ospedale, mi capita talvolta di incontrare utenti che non sono vaccinati. Per superare le loro ritrosie e non arrabbiarmi troppo utilizzo qualche metafora, inventandomi un approccio che ripeto spesso. Quando una persona mi esprime la sua opinione per cui preferisce rinviare il vaccino, io dico a bruciapelo, con la mia migliore faccia da fesso: Scusi, lei possiede un’automobile? Si, certo (mi riferisce marca […]

IN CORSIA CI SERVE RISPETTO, PIU’ DEI SOLDI

di ALBERTO VITO (sociologo e psicologo) – L’emergenza Covid, tra i tanti temi evidenziati, ha posto quello per niente secondario dell’assistenza psicologica agli operatori sanitari, con una centralità mai avuta in passato. Tale categoria, infatti, è tra quelle che subiscono un carico emotivo assai elevato con forti quote di stress. Basti pensare al rischio concreto di contagio, al superlavoro in situazioni a volte di sotto […]

AIUTARE NON SOLO A NASCERE, MA ANCHE A MORIRE

di ALBERTO VITO (Responsabile UOSD Psicologia Clinica A.O. dei Colli – Didatta Scuola Romana di Psicoterapia Familiare) – Una persona qualche giorno fa mi ha detto: “E’ da quando ero bambina che so di dover morire. La morte è sempre stata la mia prima certezza. Su questa ho costruito la mia vita.” Ovviamente non tutti posseggono la saggezza di questa persona, ma l’espulsione del tema […]

NIPOTINI DI FREUD, CRESCETE

di JOHNNY RONCALLI – Sto per introdurre una pedanteria, ne sono consapevole. Da profano per giunta, motivo per il quale a chi profano non è cadranno le braccia. Il punto è che quando il discorso specialistico s’insinua negli spazi del popolo inesperto, quest’ultimo diventa per l’appunto pedante, sia pure per candore e ingenuità. Psicologia, psicanalisi, questi sono gli spazi della mia pedanteria, e già accomunandoli […]