LA RABBIA DI ABATANTUONO & CONTI: “VI DICIAMO NOI CHE UOMO E’ GATTUSO”

“Provo una rabbia sfrenata, ma anche un magone profondo”. Il premio Oscar Ugo Conti fa fatica a trattenersi: “Sono furibondo perché è inconcepibile che un uomo retto, una persona perbene come Rino Gattuso si trovi coinvolto in una vicenda così profondamente ingiusta. Allo stesso tempo mi rattrista scoprire, ogni giorno di più, quanto la cattiveria umana possa colpire chiunque al dettaglio e con tanta ferocia”.

L’allenatore calabrese è stato accusato da una parte della tifoseria del Valencia (club per il quale ha appena firmato un contratto pluriennale) di omofobia, razzismo e sessismo per frasi pronunciate anni fa in occasioni diverse: “Il matrimonio per me è tra un uomo e una donna”, “Non fischiano solo i giocatori di colore, negli stadi”, “Il miglior dirigente che ho mai conosciuto è Adriano Galliani”, un uomo, ai tempi dell’incompatibilità tra il dirigente del Milan e l’altro ad rossonero, Barbara Berlusconi.

“Gattuso è mio testimone di nozze”, continua Ugo Conti. “Ci siamo conosciuti più di 20 anni fa quando lui arrivò al Milan, il fotografo del mensile del club mi portò a Milanello, mi mise la maglia rossonera poi ci immortalò insieme, perché ci somigliamo parecchio. Da allora è nata un’amicizia intima: chiamò me e la mia band per suonare al matrimonio di suo cugino Salvatore; mi invitò a giocare una partita di beneficenza a Corigliano Calabro, il suo paese; ho conosciuto bene i suoi genitori, la sua povera sorella, parenti e amici. La moglie e i figli. Non ci sto che venga trattato così”.

Tutto nacque un anno fa quando Gattuso stava per essere ingaggiato dal Tottenham: le accuse furono un pretesto di vendetta da parte dei tifosi degli “Spurs”, i quali non avevano dimenticato una testata che, da giocatore, Rino aveva rifilato al team manager del club londinese, Joe Jordan (tra l’altro ex milanista negli anni ‘80) durante una partita di coppa.

“Una scemenza!”, tuona ancora Ugo Conti. “Zidane, per la testata a Materazzi in una finale mondiale, quasi lo fanno santo… e comunque ha continuato ad allenare dappertutto. Rino andrebbe celebrato per la sua anima e il suo cuore. Sai cosa ti dico? Mi sarei aspettato che in questi giorni avessero parlato ex compagni di squadra e giocatori che lui ha allenato. Mi sarei aspettato che avessero alzato la mano quelli che hanno avuto soldi da lui, in Grecia, a Pisa, qualcuno del suo staff o i dipendenti del Calcio Napoli, ai quali girava il suo stipendio durante i mesi del lockdown. Scrivilo, scrivilo a chiare lettere che questi adesso non possono tacere. Andate a intervistare i suoi dipendenti delle attività imprenditoriali, andate a sentire chi lo conosce bene. Bisogna dire a tutti che uomo è Rino Gattuso. Infamarlo è scorretto, sleale, figlio dell’invidia. Non riesco ad accettare che nessuno si stia spendendo per difenderlo e sono felice che il Valencia lo confermi nonostante questa pesante campagna denigratoria”.

Altrettanto diretto il suo amico e compagno da una vita, Diego Abatantuono. Dal set del nuovo film che sta girando a Cortina, ha lo stesso tono avvilito di Ugo, con il quale condivide anche il lunghissimo rapporto con Gattuso: “Quando penso a Rino mi viene inevitabilmente spontaneo parlare di qualità. Il valore delle persone non si può misurare in una frase o due. O tre. Nella vita si possono esprimere opinioni e, se vuoi, qualche volta magari appaiono sbagliate, ma bisognerebbe discuterne confrontandosi civilmente. So che è banale, ma purtroppo questo non avviene sui social, dove regna un clima avvelenato. L’unica arma che si ha per difendersi è starne alla larga, come faccio io e come so fa anche Rino, che non ha nessun profilo pubblico. La consolazione è che questi polveroni sono destinati ad essere spazzati presto, perché quello che di buono ha detto e fatto Rino in tutta la sua carriera lo qualificano come uomo e come professionista”.

I mattatori di “Mediterraneo” (nella foto con Gattuso) hanno alzato la mano per primi. Ora si aspettano di essere imitati da chi, come loro, Rino Gattuso lo hanno conosciuto e apprezzato come uomo, prima e meglio che come calciatore e allenatore. Mi permetto umilmente di aggregarmi.

17 pensieri su “LA RABBIA DI ABATANTUONO & CONTI: “VI DICIAMO NOI CHE UOMO E’ GATTUSO”

  1. Ivan Bernasconi dice:

    Sono interista Gattuso Rino un esempio sempre e per tutti.la coppa campioni la vince sempre anche fuori campo il mio augurio che la vinca prestissimo anche da allenatore.un abbraccio.ivan

      • Fabrizio dice:

        Mi dispiace ma non sono d’accordo, qui a Foggia Gattuso per una bottiglietta quasi vuota che lo colpì di striscio simulò uno svenimento assolutamente ingiustificato al solo fine di rallentare i tempi di gioco perché la sua squadra era in difficoltà, il video è tuttora visibile. Quindi definirlo una persona corretta non mi trova d’accordo assolutamente

  2. Antonio dice:

    Troppa invidia in questo mondo… grande giocatore e soprattutto grande persona che ha fatto del bene… per persone che avevano bisogno.. fossero tutti come lui nel mondo del calcio ci sarebbero meno persone che farebbero la fame!! Grande Gattuso!!

  3. Claude Arnault dice:

    Le accuse infamanti a Gattuso lasciano il tempo che trovano. In Italia tutti sanno chi è Rino Gattuso. Diceva il Poeta: Non ti curar di loro ma guarda e passa.

  4. Aurelio dice:

    Grande persona e ottimo Allenatore, il suo comportamento ,anche dopo le bugiarde parole dei Dirigenti della Fiorentina, è stato da grande Signore e da persona Onesta qual e’. L’invidia e la vigliaccheria nei suoi confronti è solo frutto di cattiveria e di menti bacate. Auguri Rino per la tua esperienza a Valencia.

    • Marco dice:

      Penso ,che come al solito un soffio di vento ,porti via le maldicenze dette nei confronti di Gattuso, perché alla fine rimane l’uomo e quello che ha dimostrato negli anni, con una vita da mediano. Come si dice a volte in una squadra, ” se dovessi andare in guerra..Rino lo vorrei con me !!!!! “

    • Salvatore dice:

      Non solo a Pisa. Rino è amato dappertutto, perché dappertutto è stato sempre un signore. Dando disponibilità e sostegno a chi ha avuto bisogno. Forza Rino

  5. Alessio dice:

    ..venite a Goro o a Portogaribaldi piuttosto che a Chioggia, e chiedete cosa pensano della famiglia Gattuso e ASCOLTATE cosa vi rispondono…

  6. Salvatore dice:

    Un uomo vero, persona perbene,professionista capace ecc. …il resto inutili chiacchiere che presto saranno spazzate via.
    Salvatore D’Alessio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.