IL RISCATTO MORALE DELLA RAI: LINGERIE ALL’ALBA

di TONY DAMASCELLI – Basta con ‘sti programmi che esibiscono donne ignude, sculettanti, acchiappanti. Basta con la mercificazione umiliante della donna oggetto. Lo hanno urlato quelli di Rai2, toccati al cuore e in altre parti del corpo, dopo lo scandaletto o scaldaletto andato in onda nella ormai famosa trasmissione “Detto fatto”, con la Angelillo, esperta di danza alla pertica, impegnata ad insegnare la spesa hot al supermercato, ovviamente nel pieno della Giornata contro la violenza sulle donne.

Indignazione e dura presa di posizione dei vertici. Sospesa la trasmissione, avviate le indagini, incaricati gli ispettori, i commissari no quelli non si trovano nemmeno per la Calabria.

Ma trattandosi di un titolo, che è un programma in tutti i sensi, che hanno fatto quei balenghi di Rai2? Detto Fatto, nel senso vero, hanno mandato in onda, dalle 6.19 e le 7.01, la replica di una vecchia puntata, risalente al giugno di due anni fa, con tre pupe in sfilata di lingerie, dunque addobbate con mutandine, reggipetto, una con reggicalze e calze nere, tutte dotate di tacco a spillo e, ovviamente, accompagnate dalla colonna sonora di “Nove settimane e mezzo”, tanto per non farci mancare nulla. Così il riscatto immediato della dignità offesa delle donne. Così i duri provvedimenti a livello morale.

Posso immaginare che, vista l’ora, in qualche tinello o camera da letto ove fossero accesi i televisori, siano state registrate reazioni di vario tipo, risatine, sbuffi, colpi di tosse, commenti, eccitazioni, mentre il profumo del caffè non era quello di Chanel n.5 suggerito dalla lingerie di cui sopra, anche se la fantasia corre veloce.

Un’altra bella giornata di sex and the city de noantri. Ovviamente si “rireplica”. Viva la Rai.

Precedente “THE BLUES BROTHERS”, QUEL FLOP DIVENTATO CULT Successivo LO SPOT PER I BAMBINI CHE CHOCCA SOLO GLI ANIMALISTI

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.