I PARTITI DOVREBBERO STARE FUORI DALLA RAI: SI’, CERTO, COME NO

 

Titolo sul “Corriere.it”, articolo di Cesare Zapperi:

Meloni, rabbia dopo le nomine Rai: «Nel cda solo esponenti della maggioranza, è una pagina buia»

Sommario:

La presidente di FdI contesta l’esclusione del candidato indicato dal suo partito. Decisivo anche l’accordo tra Forza Italia e Lega

Abbastanza inutile addentrarsi nei meandri della trattativa e dei risentimenti tra un partito e l’altro, dopo il solito mercato delle vacche per mettere le unghie sulla televisione pubblica. Diciamo che siamo alle solite e finiamola lì. Nemmeno più il pudore di fingere manovre da lontano.

Molto più logico e istruttivo sarebbe chiedersi se questi politici italiani sono gli stessi che ogni tre per due, in tutti i tallk show, in qualsiasi comizio, in ogni campagna elettorale, urlano e strepitano che i partiti devono stare fuori dalla Rai.

Ecco, appunto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.