FACCIA IL PIACERE

Adesso è tutto un po’ più chiaro: al libero pensatore, ascendente genio, Vittorio Sgarbi non servono mesi di drammi umani e di rapporti scientifici per cambiare idea sul Covid, gli basta che si ammali Berlusconi.

Nella sua intervista a “Repubblica”, tra le altre cose:

“Sono pronto a seguire Zangrillo se ha cambiato idea sul Covid”.

A seguire: “Conosco Berlusconi dal 1989, sa di avere molti nemici e non gli darà la soddisfazione di andarsene. Se dovesse peggiorare, allora vorrà dire che ho sottovalutato la cosa”.

Ma dai?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.