E’ IL MIGLIOR MADE IN ITALY ANCHE STAVOLTA?

Un colossale autoscontro già da subito, al primo giro del gran premio di Stiria: una Ferrari che tampona e butta fuori un’altra Ferrari. Leclerc l’impiastro, Vettel la vittima. In assoluto, un disastro tragicomico davanti al mondo intero. Con un’appendice se possibile ancora più mesta: il grande capo della squadra, Mattia Binotto, che parla apertamente di debacle tutt’altro che occasionale e isolata, ma piuttosto di fallimento molto più generale: “Può anche essere un problema di concetto alla base del progetto”. E se arriva a dirlo lui, significa che è preoccupante davvero.

Spiace, spiace a tutti. Ma se la Ferrari è di solito utilizzata dai grandi padroni della retorica nazionale come strumento di orgogliosa propaganda nazionalista, guarda questa Ferrari che tutto il mondo ci invidia, guarda quanto siamo bravi, vale anche stavolta come termometro dell’estro e delle capacità italiane?

In altre parole: anche oggi la Ferrari è il miglior made in Italy, oppure in certi casi facciamo finta di non conoscerla?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.