E ADESSO CHI LO DICE A ROMA CHE E’ UNA COPPETTA?

Stupida… Ignobile plebaglia! Così ricompensate i sacrifici fatti per voi? Ritiratevi, dimostratevi uomini e domani Roma rinascerà più bella e più superba che pria..

VOCE DAL POPOLO: Bravo!

NERONE: Grazie (rivolgendosi a Egloge e a Poppea). E’ piaciuta questa parola… pria… Il popolo quando sente le parole difficili si affeziona… Ora gliela ridico… Più bella e più superba che pria.

VOCE DAL POPOLO: Bravo!

Questo era Nerone interpretato da Ettore Petrolini. L’ho rivisto in Josè Mourinho che ha dato fuoco alla passione giallorossa, la Roma è più bella e più superba che pria. Fosse lui il sindaco della capitale questa sarebbe davvero eterna e magnifica, prostituta e gentildonna, spavalda e commovente, come sa essere quando ne ha voglia, raramente aggiungo.

La Roma ha vinto una coppa inventata in laboratorio dall’Uefa, ma questo lo dicono i nemici invidiosi che da un decennio e più non toccano palla, il delirio capitale si spiega per la fame antica ripagata da una notte albanese, la Conference league è un’insegna che non vuole dire niente ma riempie la bocca della tribù di Nyon, da oggi è diventata la coppa del riscatto, del prestigio, della vendetta, della rinascita, del nuovo inizio, la propaganda pentole si è messa in movimento, i portavoce della lupa esibiscono labari e limorté vari, non c’è spazio televisivo che non esponga un lupacchiotto eccitatissimo, Teo Mmmuccari in piena diretta de “le Iene” ha estratto la sciarpa e ha cinto la Belen portandosele addosso, stoffa giallorossa e pupa argentina assieme, immagino FerilliVerdoneVendittiLeoVanzina e tutti gli altri della magggica nei prossimi giorni, settimane, mesi e anni.

In verità non ha vinto la Roma, ha trionfato Mourinho, pure in lacrime come sa essere da grandissimo teatrante, nella città giusta per lui, capitale perché pure lui è un capitale, di patrimonio e di conoscenze, di furbizia e intelligenza.

C’era una volta il triplete, roba vecchia, Josè apre la sua manita, cinque coppe ha giocato, cinque ne ha vinte.

Altre novità? Asciugate le lacrime: ha informato che andrà a godersi la vita e le vacanze nella sua casa portoghese, in faccia all’oceano. Prevedo cortei al seguito: Tutti ar maaaree, tutti ar maareee, a mostrà le chiappe chiareeeeeee.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.