CIAO LORENZO, NON SARAI PIU’ SOLO

Addio Lorenzo, ciao, arrivederci, non so bene come salutarti, ora che te ne sei andato.

La tua mamma ultimamente chiedeva di inviarti messaggi, lettere, foto che potessero farti sentire meno isolato e farti sentire la vicinanza delle persone. Quel maledetto sarcoma di Ewing ti costringeva a rimanere in casa la maggior parte del tempo e niente ti era concesso di quello che a quattordici anni dovrebbe essere la normalità, la spensierata e avvincente normalità.

Con gli occhi lucidi anch’io ti ho scritto una lettera, nella quale ti dicevo che ti aspettavamo, che il mondo aveva bisogno di te e anche ora che non ci sei più continuo a pensare che abbiamo comunque bisogno di te, del tuo coraggio, della tua curiosità, dei tuoi sogni.

La tua mamma dice di essere sicura che tu “abbia vissuto l’ultimo mese della tua vita dentro a un sogno, nonostante il dolore fisico, grazie a tutti quelli che ti hanno voluto bene”. Non ho motivo di dubitarne, le mamme a volte sbagliano, anche loro, sì, ma su certe cose no, non sui sentimenti e le emozioni dei propri figli.

È stato bello incontrarti, conoscerti in qualche modo, anche se fugacemente. Un po’ come un soffio di vento fresco che porta conforto nella calura. Così sarà anche il ricordo, quando capiterà di pensare a te.

Non voglio farla lunga, ora avrai da esplorare altri mondi, altre vie, non può finire proprio così. Comunque sia, io continuo ad aspettarti.

Ciao Lorenzo, grazie.

——————————–

Lorenzo se n’è andato alle 2.22 del 22 novembre 2022 e queste sono le parole della mamma: “Lorenzo ci ha lasciato alla 2.22 di oggi 22/11/22. Si è addormentato tra le mie braccia sereno, mi ha sussurrato in questi giorni sempre ‘mamma ti amo’. Vorrei poter dire che è stato tutto semplice ma, nonostante la sua voglia di vivere immensa fino alla fine, la situazione da venerdì era peggiorata tantissimo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.