A.A.A. CERCASI FRASE PER SPIEGARLO ALL’ESTERO

di GHERARDO MAGRI – Valla a spiegare ai colleghi stranieri la crisi di governo in Italia. Per farlo devo trovare le parole giuste e un perché razionale, non voglio passare per un pazzo imbranato. Non è per via dell’inglese, me la cavo abbastanza per farmi capire, temo che questa volta il mio resoconto sarà fumoso, zeppo di dubbi e domande aperte.

Accade più o meno tutte le volte che nei nostri meeting da multinazionale devo introdurre il quadro generale del Belpaese, economico e politico, come introduzione alle presentazioni importanti. Mi trovo quasi sempre in imbarazzo. Non parliamo di quando c’era Berlusconi. L’immagine più deteriorata che potessimo avere dentro le multinazionali, in particolare quelle di stampo tedesco. Il cucù alla Merkel è stato l’apogeo della caricatura politica italiana. Mi sono costretto a difendere il Caimano in qualche frangente internazionale anche solo per puntellare la nostra immagine di popolo sano, ma per puro orgoglio ferito. Non ne potevo più dei loro sorrisetti sarcastici. Vi ricordate la conferenza stampa di Merkel e Sarkozy? Il clima nelle riunioni di business era esattamente quello. Nonostante i governi successivi, ancora ci portiamo quel marchio di fabbrica.

Non è che gli altri europei stiano meglio, sia ben chiaro. Ce n’è per tutti, volendo, lo sappiamo. Ma sulle aperture delle crisi di governo al buio o delle pugnalate alle spalle, avvicendando leader politici senza elezioni regolari, non ci batte nessuno: campioni del mondo per distacco.

Adesso c’è Renzi, non nuovo a giochi del genere, con un pedigree internazionale già riconosciuto. Rottamatore per eccellenza, anche degli italiani. Non ce la faccio a dire che con il semplice ritiro di due ministre di secondo piano, in Italia si può aprire una crisi. Non sembro credibile nel sostenere che il capo di un partito auto-generatosi in piena legislatura con un 3% scarso (solo nei sondaggi, tra l’altro) riesca a inceppare tutto. Che con la sua bassa popolarità sconfigga un premier molto più affermato di lui. Una serie di contraddizioni che farà scuotere di nuovo la testa alla platea dei miei colleghi e mi immagino le loro malcelate riflessioni sui vizi del popolo italico.

Avevo fatto una gran fatica a dimostrare, anche grazie ai buoni risultati aziendali raggiunti, che stavamo reggendo allo tsunami del coronavirus e che, tutto sommato, non eravamo nemmeno gli ultimi della solita classifica. Devo trovare per forza una minima motivazione che possa stare in piedi, per non tornare al solito teatrino.

AAA cercasi ragione plausibile per cui Renzi fa cadere il governo, possibilmente in lingua inglese. Graditi tempi brevi, buoni anche messaggi vocali.

3 Risposte a “A.A.A. CERCASI FRASE PER SPIEGARLO ALL’ESTERO”

  1. in questi ultimi 20 anni abbiamo visto crescere di molto il numero dei cagnolini domestici e le strade delle nostre città sono lì a certificarlo. Mi piace, ora che ho più tempo, osservare in giro al parco il comportamento dei “padroni & cani” e mi sono facilmente reso conto quanto questi animali assomiglino ai loro padroni in tutto. Siamo quello che abbiamo assimilato guardando gli adulti ed anche quello che ci hanno insegnato. È così che gli altri ci osservano e ne traggono conclusioni. Cosa abbiamo capito crescendo? Le nostre azioni anche se malcelate tradiscono le intenzioni, i valori ed i nostri desideri. Un po’ è colpa dei nostri maestri ma ora è bene che ci diamo una svegliata altrimenti potremmo ritrovarci solo ad obbedire ad un addestratore che ci obbligherà ad essere virtuosi ed a fare il nostro giretto non nel parco correndo ma solo nella zona riservata ai cagnolini. Condivido tutto bravissimo Ghera!

  2. Prima una considerazione su Renzi con cui non ho mai avuto un feeling. Ma siamo proprio sicuri che la colpa è solamente del fiorentino? Non è anche un po’ l’incapacità dell’unico partito al governo di far sentire la propria voce ? E poi l’inettitudine dimostrata su tutto. Si chiude e basta, per il resto gli italiani si arrangino.
    E qui Ghe sta il bello che è nella storia passata del nostro Paese. Di crisi e di elezioni ne abbiamo viste una quantità infinita ma noi non siamo come gli altri popoli che aspettano smarriti una guida, noi per fortuna riusciamo sempre a fare affidamento sulle nostre capacità e sull’ abitudine di lavorare e VIVERE nelle avversità e quindi direi di dire ai Tedeschi di stare comunque sereni che forse senza Governo andremmo anche meglio!!
    Ric

  3. Mi sono andata a riguardare la famosa intervista di Merkel & Sarkozy e nel vedere la faccia sardonica di Sarkozy, prima ancora di parlare, alla domanda sull’Italia dell’altra mi viene da dire: ma come ti permetti? Non ti sarà piaciuto il governo italiano ma così offendi un popolo sovrano che ha regolarmente eletto quel parlamento. Proprio Sarkozy (attualmente scomparso) pieno di scandali personali e che ha aperto la guerra in Libia da solo creando migliaia di morti ed uno squilibrio potente. Non lo prendo certo come esempio. Un Cretino!! Venendo a Renzi..A me non interessa chi possa o tenti di far cadere l’attuale governo. Questo parlamento e tanto meno il governo non rappresenta i risultati delle regolari politiche del 2018 e tanto meno delle europee del 2019 dove i 5 stelle sono passati dal 33 al 17%. % che forse ora è anche più bassa. E che dire dei 4 governi precedenti creati senza le le elezioni col beneplacito del capo dello stato? E parliamo dei magheggi dei “responsabili” di qualsiasi partito basta che si tenga su questo governo? Questo è solo un governo di poltrone!! Più di ogni altro precedente. I fondamenti politici di 5 stelle e pd non formano una coalizione. Sono poltronisti più di altre volte. Non gli interessa nulla dell’Italia. Si dice che un popolo rispecchia il suo governo ma per la prima volta non sono d’accordo. Noi cittadini siamo meglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.